Le emozioni nel marketing vendono MOLTO più della logica!

Condividi Il Post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on skype
Share on email

Le emozioni, sono onnipresenti e vitali nella vita, di conseguenza le emozioni nel marketing non sono da meno.

Questo articolo si basa sul NeuroMarketing, una disciplina che, in poche parole, analizza i processi (inconsci) che avvengono nella mente del consumatore, quando sta per comprare.

Ovviamente l’analisi è fatta per capire come venderti meglio un prodotto/servizio.

Nel nostro Blog, puoi leggere numerosi articoli a riguardo in quanto applichiamo costantemente questi principi ai nostri video animati aziendali, ma tornando a noi…

Quanto possono essere potenti le emozioni nel marketing?

Ogni decisione che prendiamo è basata sulle emozioni. Ogni decisione.

Per questo, acquistiamo influenzati da impulsi emotivi e poi giustifichiamo l’acquisto con la razionalità. Ti suona famigliare?

Se pensi che le emozioni nel marketing non siano così efficaci, stai facendo un grosso errore, ti mostro i dati di uno studio, molto dettagliato, svolto da Unruly (un’azienda che aiuta gli advertiser a connettersi con i clienti più emozionalmente adatti al loro prodotto/servizio):

  • Le campagne pubblicitarie ricche di emozioni, SURCLASSANO quelle prive di emotività su ogni aspetto, come il fatturato e i profitti.
  • Il 70% delle persone che hanno avuto una forte reazione emotiva leggendo o guardando una AD, erano molto più propensi ad acquistare (si parla del 144% in più), rispetto al restante 30% che aveva avuto una reazione emotiva media.
  • I video in grado di evocare forti emozioni hanno una probabilità molto più alta di essere condivisi, e quindi di diventare VIRALI.

La Nike lo sa perfettamente, infatti sono veramente eccezionali in questo (e in tutto il resto), perché ha capito che noi consumatori, persone, umani, non compriamo il prodotto/servizio, ma compriamo i sentimenti che ci faranno provare.

Gli spot della Nike come questo, ti fanno sentire parte di qualcosa, trionfante, ti fanno sentire come un vincente! E che tu lo voglia o no, inconsciamente collegherai queste emozioni a quel bellissimo paio di scarpe che vuoi comprare, anche se, hai già altre 30 paia a casa.

Questa è un’altra pubblicità “Il potere delle parole“, di un’agenzia di copywriting chiamata “Purple Feathers“.

Questo cortometraggio mostra la storia di un senzatetto, cieco, che viene quasi completamento ignorato dai passanti, nonostante abbia un cartello con scritto “Sono cieco, vi prego aiutatemi“.

Ad un tratto una donna si ferma e cambia la scritta con:

“È una bellissima giornata, ma io non posso vederla”

Ben presto tutti i passanti cominciano a lasciargli le loro monete.

Quando la donna ritorna, spiega al cieco che l’unica cosa che ha fatto è stato scrivere la stessa cosa, ma in modo diverso.

Questo video vuole enfatizzare quanto potere abbiano le parole sulle persone e le loro azioni, dimostrando ai potenziali clienti il valore di servizi di copywriting di qualità.

La Purple Feathers però, non poteva immaginare che il video avrebbe avuto una risposta emotiva così forte da qualunque tipo di persona, così tanto che il video ha accumulato più di 25 milioni di views, diventando virale.

“Comfort. Accettazione. Libertà. Controllo. Amore. Desideriamo tutti trovare soddisfazione per i nostri desideri intangibili. Se sei in grado di compensare e rendere tangibili questi desideri inespressi, verrai enormemente ricompensato”

Chris Howard, autore di “You Should Test That!”

Ma rimane sempre questa domanda…

Perché le emozioni nel marketing vendono più della logica?

Semplicemente perché, il cervello che prende le decisioni, il cervello rettiliano, è irrazionale e emotivo.

Il cervello rettiliano ha qualche milione d’anni, per questo motivo, non capisce molto bene le parole, ma questo non vuol dire che sia stupido.

Esso processa le informazioni in 1/5 del tempo che impiega il resto del cervello a processare la stessa informazione, ed è LUI che decide se quell’informazione è degna di essere approfondita.

Hai notato che fra gli esempi di sopra ho utilizzato 2 video? Non è un caso, lo sai perché?

Perché per catturare la sua attenzione e per spingerlo a compiere un’azione devi utilizzare immagini o video che devono avere (indovina un pò?) una forte carica emotiva.

Inoltre una forte carica emotiva crea una connessione fortissima con i tuoi potenziali clienti, e se evocherai le emozioni nel modo giusto si sentiranno amati e coccolati e ti daranno tutta la loro fiducia.

Sappiamo entrambi quanto sia importante avere la fiducia di qualcuno.

E sai qual è il modo migliore per evocare emozioni? Attivare i cosiddetti:

Neuroni Specchio

I neuroni specchio sono una classe di neuroni che si attiva sia quando un individuo esegue un’azione sia quando lo stesso individuo osserva la medesima azione compiuta da un altro soggetto.

Definizione direttamente da Wikipedia

In parole semplici, se guardi una persona mangiare felicemente un gelato, anche tu proverai la stessa felicità. 

Sono le rappresentazioni visive ad attivare questi Neuroni Specchio (Puoi leggere il nostro articolo per saperne di più), questo vuol dire che vanno a braccetto con l’incapacità del cervello rettiliano di capire le parole.

Attivare questi Neuroni Specchio però non è così semplice, a meno che tu possa ingaggiare Brad Pitt per un video, un’attore “normale” avrà molte più difficoltà nel farlo, per questo motivo una soluzione efficace e dai costi più contenuti possono essere i Video Explainer Animati:

Questo è l’esempio di un video animato aziendale per B2B

Questo invece è l’esempio di un video animato per B2C

Come hai potuto vedere il fascino dei Video Animati è che possono rendere l’impossibile, possibile, senza sembrare ridicoli. Puoi mostrare una persona felice con gli occhi a forma di cuore, o una persona arrabbiata con il fuoco negli occhi e comunque ti sembrerà più che credibile.

Puoi essere in grado di mostrare elementi che sarebbero impossibili da rappresentare senza le animazioni, come la crescita del traffico di un Sito.

In realtà, virtualmente parlando, ogni informazione può essere rappresentata utilizzando le animazioni.

Di conseguenza grazie a loro è possibile rappresentare anche OGNI EMOZIONE, così da attivare i Neuroni Specchio e attirare l’attenzione del Cervello Rettiliano.

In Conclusione

Il succo dell’articolo è che l’emozione è la colla che lega prodotti, marchi e consumatori.

Se non fosse per la leva emotiva presente in tutte queste pubblicità, queste non potrebbero mai avere un’impatto così efficace.

Oggi più che mai, i consumatori e gli utenti si tendono ad affidarsi ai marchi che riflettono i loro valori personali o che fanno leva sulle loro emozioni dominanti.

Devi trovare un modo per utilizzare le emozioni nel marketing  a tuo vantaggio.

Che si tratti degli annunci che utilizzi per attirare persone sul tuo sito Web o dei contenuti del tuo sito Web, utilizza il potere delle emozioni.

Avrai un potere enorme nelle tue mani e rafforzerai ancora di più la fiducia che i tuoi potenziali clienti hanno in te.

Saluti, da VideoAnimate 

[wpforms id=”124″]

Lasciaci un Commento​

Che cosa ne pensi di questo articolo?

Leggi anche questi Articoli​

Quanto è complesso il tuo business da comunicare?